• Dott.ssa Laura Moratti

CIBO E AUTOMATISMI

👉 Finchè i nostri schemi di comportamento riguardo al cibo rimangono avvolti da inconsapevolezza e automatismo, cambiarli è molto diffiicile.

☝️Facciamo un esempio: se una persona osserva e capisce che quando è stressata si consola mangiando cioccolato, questa abitudine inizierà ad avere meno presa e diventerà meno potente.

❗️Il passo successivo è cambiare comportamento. Se la persona riconosce il momento in cui arriva l’impulso di mangiare la cioccolata e riesce a stare con questa sensazione, senza agirla, anche solo una tantum è già un grosso risultato.

⚠️ Un altro risultato è notare quale emozione spinge a cercare il cibo e rispondere in modo funzionale. Per esempio se notiamo noia, la risposta funzionale è impegnarsi a fare qualcosa, se notiamo rabbia la risposta potrebbe essere chiamare una persona cara per essere ascoltati.

✅️ E’ così che si lavora, riconoscere volta per volta qual è l’impulso che ci spinge a mangiare, ascoltarlo, comprenderlo per poi decidere con consapevolezza quale risposta dare.

Post in evidenza
Post recenti