La Psiconeuroendocrinoimmunologia rappresenta un modello scientifico di conoscenza del funzionamento dell’organismo umano nella sua totalità.

La PNEI ritiene che la Psiche, il Sistema Nervoso Centrale e Periferico, il Sistema Endocrino e il Sistema Immunitario siano strettamente collegati tra loro e si influenzano vicendevolmente condizionando moltissime essenziali reazioni biologiche. Quindi, un’azione su uno solo di questi sistemi si ripercuote inevitabilmente su tutti gli altri e l’effetto finale sarà la sommatoria di innumerevoli reazioni biologiche.

PNEI-1.png


La PNEI rappresenta quindi la base teorica di quella che oggi è chiamata medicina integrata. La medicina integrata è una medicina che tiene in considerazione la persona nel suo insieme, come un network. Questo network, ovvero rete, può essere influenzata dall’alimentazione, dallo stress, dalla respirazione, dall’attività fisica, dalle tecniche psicologiche, e così via. Gli studiosi che si occupano di sviluppare questa disciplina studiano le interazioni reciproche tra attività mentale, comportamento, sistema nervoso, sistema endocrino e sistema immunitario.

PNEI-SCHEMA.png

Questa scienza consente di valutare la persona nella sua totalità, individuando in che modo la sintomatologia che lamenta possa essere affrontata da più punti di vista utilizzando un approccio integrato e proponendo terapie che comprendono:

- tecniche per la gestione dello stress

- alimentazione sana

- attività fisica

- tecniche meditative

- utilizzo di farmaci (fitoterapici, omeopatici, di sintesi) solo all’occorrenza.