top of page
  • Immagine del redattoreDott.ssa Laura Moratti

Cibo buono ma.. non mi piace!

👉Sai che un cibo può essere buono ma non piacerti? L’invito infatti è di notare non se che ciò che mangiamo è buono, ma notare se quello che mangi ti procura piacere.


➡️ Sono due aspetti differenti, perché un cibo può risultare buono, ma in quel preciso momento magari non procura molto piacere, perché siamo già molto sazi, o non stiamo bene o non ne abbiamo voglia.


⚠️I segnali che, durante un pasto, spengono il desiderio di mangiare sono 2: la pienezza e la soddisfazione. Sentire e riconoscere la propria sazietà è importante; tuttavia, se si tengono in considerazioni soltanto le sensazioni legate al sentirsi pieni è molto probabile che avrete difficoltà a fermarvi a una comoda sazietà.


❗️È qui infatti che entra in gioco la soddisfazione. è infatti possibile sentirsi sazi senza sentirsi soddisfatti. Per esempio, pensiamo di mangiare una grande ciotola di verdure crude. Dopo, il tuo stomaco potrebbe sentirsi fisicamente pieno, ma probabilmente non ti sentiresti soddisfatto.


➡️ Quando non si è soddisfatti, si continua a mangiare sempre più cibo alla ricerca di quella sensazione di soddisfazione, ed è più probabile che si mangi troppo.


☝️Può essere difficile capire quali sono gli alimenti che ti danno più soddisfazione, soprattutto se sei a dieta da un po' di tempo o se sei abituato a seguire rigide regole alimentari.


✅️ Le diete ti dicono cosa mangiare, ma ciò può farti trascurare quello che il tuo corpo vuole veramente mangiare. Ma con un po' di pratica, puoi capire quali sono gli alimenti che ti danno più piacere, e diventerà più facile smettere di mangiare quando sarai realmente sazio.



Comments


Post in evidenza
Post recenti
bottom of page