• Dott.ssa Laura Moratti

Proteinie: qualità e quantità

➡️ Nei post precedenti abbiamo già parlato di #proteine e di fabbisogno proteico.

Oggi invece parliamo di #qualità, ovvero come mangiar sano assumendo una #quantità adeguata di proteine.

☝🏻 Doverosa premessa: a meno che un medico non lo ritenga necessario, nella maggioranza dei casi non è necessario #calcolare al grammo l’introito di proteine.

✅ È importante invece scegliere al meglio possibile la #provenienza degli alimenti e in primis delle proteine: il tipo di alimento proteico, la #lavorazione e la #cottura determinano una grande differenza.

🔸 Le carni lavorate (per esempio salsicce, würstel, salumi, insaccati, carne in scatola) sono senza dubbio da #limitare al massimo anche per il contenuto di #sodio e #conservanti.

🔹 La carne #rossa in generale dovrebbe essere scelta sulla base della metodologia di #allevamento dell’animale. Un animale allevato al #pascolo fornisce una carne molto diversa da un animale analogo allevato #intensivamente. Inoltre la carne rossa dovrebbe essere cotta molto #poco o mangiata cruda perché la sua esposizione ad alte temperature produce #ammine, composti organici potenzialmente cancerogeni. Si consiglia comunque di non superare i 400 g a settimana.

🔸 Il #pollame andrebbe scelto allevato a #terra in modo naturale, meglio ancora se #biologico, ne mangiamo meno ma di buona qualità!

🔹 Le #uova, anche queste preferibilmente biologiche, sono un’ottima fonte di proteine, demonizzate erroneamente negli anni passati sempre per la tanto famosa quanto sbagliata lotta contro i #grassi. Nella maggior parte dei casi non creano alcun problema se assunte nel contesto di un’alimentazione #sana.

🔸 Il #pesce dovrebbe essere presente sulle nostre tavole anche 4-5 volte alla settimana

Oltre ad essere una fonte preziosa di proteine, fornisce dosi importanti di acidi grassi #omega 3. Meglio scegliere pesci di #piccola taglia (meno inquinati da metalli pesanti) ed evitare quelli di allevamento, spesso molto grassi perché sovralimentati con i mangimi.

🔹 Anche i #legumi, fonte importante di proteine #vegetali, dovrebbero essere ben rappresentati sulla nostra tavola, almeno 4-5 volte alla settimana. Meglio sceglierli #secchi e cuocerli da sé, oppure privilegiare quelli contenuti in barattoli di #vetro.

🔸 I #formaggi rappresentano una pietanza vera e propria, in alternativa a pesce o carne, e non un #extra da consumare a fine pasto. Si consiglia di scegliere i formaggi #semigrassi, meno ricchi in grassi e colesterolo e di consumarli 1-2 volte alla settimana.

👉🏻 Infine una #considerazione importante: ai lettori che si preoccupano del #budget legato al consumo di carni #biologiche e pesce ricordo che si può rispettare il proprio portafoglio facendo scelte oculate, seguendo la #stagionalità, ed orientandosi su tagli meno pregiati, ma altrettanto #nutrienti, per quanto riguarda la carne o su pesci meno nobili ma molto #sani ( ad esempio sardine invece di orate, acciughe invece di branzini).

Post in evidenza
Post recenti

 3923934188                                   dott. laura.moratti@gmail.com                         Ricevo in Genova Centro 

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram
  • Youtube

© 2015 Dott.ssa Laura Moratti, iscrizione all'Albo Professionale dell'Ordine dei Medici di Genova e provincia N. 15355 - P.I. 02050820998