top of page
  • Dott.ssa Laura Moratti

๐—–๐—œ๐—•๐—œ ๐—•๐—จ๐—ข๐—ก๐—œ ๐—˜ ๐—–๐—”๐—ง๐—ง๐—œ๐—ฉ๐—œ?

๐Ÿ‘‰ Etichettare come "cattivi" o non sani certi cibi come i il panettone, il torrone al cioccolato, il pandoro รจ una mossa che la ๐—ฐ๐˜‚๐—น๐˜๐˜‚๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น๐—น๐—ฎ ๐—ฑ๐—ถ๐—ฒ๐˜๐—ฎ sfrutta da sempre. Dobbiamo renderci conto perรฒ che vederli sotto questa cattiva luce, puรฒ portare involontariamente a dare molto valore a questi cibi; infatti ๐˜€๐—ฒ ๐˜๐—ถ ๐˜๐—ฟ๐—ฎ๐˜๐˜๐—ถ๐—ฒ๐—ป๐—ถ dal mangiarli e dal goderteli, รจ piรน probabile che porti la tua mente a ๐—ฑ๐—ฒ๐˜€๐—ถ๐—ฑ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฝ๐—ถ๐˜‚ฬ€ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฒ ๐—ฐ๐—ฎ๐˜๐—ฒ๐—ด๐—ผ๐—ฟ๐—ถ๐—ฒ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฐ๐—ถ๐—ฏ๐—ผ.


La deprivazione di cibo, quindi nel nostro caso la nostra decisione di privarci o restringere molto lโ€™assunzione dei cibi delle feste perchรฉ ritenuti ingrassanti, genera maggiore desiderio e quindi maggiore โ€œfameโ€.

Si รจ visto infatti che in condizioni di totale disponibilitร  di cibo, siamo piรน portati ad alimentarci soltanto per vera e propria fame, piuttosto che per desiderio.


Cosa possiamo fare:

1) inserire questi cibi nella nostra alimentazione delle feste

2) e poi dobbiamo prenderci la briga di spezzare Il ciclo infinito del ๐˜€๐—ฒ๐—ป๐˜€๐—ผ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฐ๐—ผ๐—น๐—ฝ๐—ฎ diventando piรน consapevoli di tutti i pensieri che facciamo riguardo al cibo, ๐—ณ๐—ฎ๐—ฐ๐—ฒ๐—ป๐—ฑ๐—ผ ๐˜‚๐—ป๐—ฎ ๐—ฟ๐—ฒ๐˜ƒ๐—ถ๐˜€๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ ๐—ฐ๐—ฟ๐—ถ๐˜๐—ถ๐—ฐ๐—ฎ di tutti gli aspetto della cultura della dieta e delle ๐—ถ๐—ป๐—ณ๐—ผ๐—ฟ๐—บ๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ถ ๐—ฟ๐—ถ๐—ด๐˜‚๐—ฎ๐—ฟ๐—ฑ๐—ผ ๐—ถ๐—น ๐—ฐ๐—ถ๐—ฏ๐—ผ-๐—ฝ๐—ฒ๐˜€๐—ผ-๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐—ฝ๐—ผ che abbiamo introiettato nel corso della nostra vita.

3) Mentre alleggeriamo cosรฌ il โ€œpesoโ€ dei nostri pensieri, potremmo iniziare ad usare di piรน i nostri ๐Ÿฑ ๐˜€๐—ฒ๐—ป๐˜€๐—ถ ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ฟ๐—ฒ ๐—บ๐—ฎ๐—ป๐—ด๐—ถ๐—ฎ๐—บ๐—ผ e a fare piรน affidamento alle sensazioni dello stomaco e del corpo, che nasce dotato di un finissimo meccanismo di ๐—ฎ๐˜‚๐˜๐—ผ๐—ฟ๐—ฒ๐—ด๐—ผ๐—น๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ.


Post in evidenza
Post recenti
bottom of page